La Fondazione

AIOM

logo aiom

L’Associazione Italiana di Oncologia Medica (www.aiom.it), è la società clinico-scientifica degli oncologi medici italiani. Fondata il 7 novembre 1973, conta oggi circa 2.500 iscritti ed è amministrata da un Consiglio Direttivo costituito da 12 membri. È presieduta dal prof. Carmine Pinto, il presidente eletto è la dott.ssa Stefania Gori, il segretario il prof. Giordano Beretta e il tesoriere il prof. Saverio Cinieri.

I principali scopi dell’Associazione sono:

  • riunire i cultori dell’Oncologia Medica cioè quella branca dell’Oncologia Clinica la cui attività principale consiste nello studio degli aspetti medici delle neoplasie e della terapia dei tumori mediante trattamenti medici, in particolare chimici, endocrini, immunologici e riabilitativi, al fine di promuovere il progresso nel campo sperimentale, clinico e sociale;
  • facilitare i rapporti tra gli oncologi medici e i cultori di altre branche specialistiche;
  • stabilire relazioni scientifiche con analoghe Associazioni italiane ed estere;
  • sensibilizzare la popolazione nei confronti delle patologie oncologiche, anche attraverso la realizzazione di materiali informativi e campagne educazionali.

L’AIOM si propone inoltre di promuovere la ricerca clinica e sperimentale, la prevenzione primaria e quella secondaria (screening e diagnosi precoce), la riabilitazione, le terapie palliative, le cure domiciliari, e di incentivare a tutti i livelli le campagne di educazione alla prevenzione. Particolare interesse riveste la formazione professionale di oncologi medici e operatori sanitari e la promozione della crescita e dell’attivazione di strutture intra ed extra ospedaliere per l’assistenza al malato con neoplasia. Altre finalità principali dell’AIOM sono la collaborazione con le Istituzioni sanitarie estere, nazionali, regionali e locali, la promozione della qualità delle cure oncologiche, la continuità terapeutica del paziente mediante linee guida per la terapia medica antitumorale, l’interdisciplinarietà e la partecipazione a progetti e studi clinici su particolari neoplasie.

L’Ufficio Stampa è affidato all’agenzia giornalistica Intermedia.