News

AIFA: in Italia chiusi 500 siti illegali per la vendita di farmaci

Milano, 6 novembre 2017 – “I siti web legalmente autorizzati alla vendita di farmaci online sono meno dell’1% e sono ad oggi 500 i siti chiusi con server in Italia; il 99% dei farmaci che circolano online sono di qualità dubbia, con grandi rischi per chi li acquista”. E’ quanto ha affermato il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), Mario Melazzini, intervenendo ieri ad un incontro sulla falsificazione dei farmaci. Solo nel 2016, ha rilevato, “sono state sequestrate 344.615 unità di medicinali, anche cosiddetti integratori che contenevano in realtà sostanze e principi attivi pericolosi”. Nel 2017, invece, con la sola operazione Pangea 10 sono state sequestrate 90mila unità di medicinali e dispositivi medici illegali o falsificati. Dal 2013, ha concluso, “esiste inoltre un database-banca dati sui furti dei farmaci, per registrare tutti i furti e la perdita di medicinali sul territorio e nelle varie fasi del percorso di un farmaco”.