IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Ecco alcune foto scattate durante la serata del 16-05-2017


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2017-04-14
Tutti i segreti (e i benefici per la salute) della curcuma
Roma, 14 aprile 2017 – E’ uno spezia originaria del sub-continente indiano ed è stata portata in Europa dagli inglesi nei secoli scorsi. Il suo nome è turmeric (in latino “terra interessante”), ma è più conosciuta come curcuma. Deriva da una pianta erbacea della famiglia Zinziberacee. Dalle radici opportunamente lavorate si ricava una polvere dal colore giallo arancio molto intenso (simile allo zenzero) che fa parte delle spezie che compongono il curry. Da oltre 5000 anni è usata non solo in cucina, ma anche come ornamento e cosmetico. Inoltre è apprezzata per gli effetti benefici sulla salute. E’ dimostrato infatti che:
– previene l’insorgenza della leucemia e di otto diversi tumori (seno, colon, prostata, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni);
– è un potentissimo antiossidante in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze innocue per il nostro organismo;
– migliora il funzionamento dell’apparato digerente perché incrementa la produzione di bile e il deflusso nell’intestino;
– pulisce i vasi sanguigni dal colesterolo cattivo (o LDL).
 
Dalla curcuma si ottiene la curcumina una sostanza che protegge il cervello ed è un potenziale strumento per prevenirne l’invecchiamento patologico. La curcuma infine è utilizzata nei prodotti a base di riso integrale germogliato. La spezia orientale fornisce un colore paglierino all’alimento e fornisce un aroma caratteristico che ricorda quello dei formaggi affumicati.