Annunci

Prof. Cognetti: “Più attenzione ai pazienti anziani, oggi molto discriminati”

Rimini, 24 novembre – Il 65% dei tumori che si registrano ogni anno nel nostro Paese riguarda persone al di sopra dei 65 anni. Oltre questa età, il rischio di sviluppare una neoplasia aumenta infatti di 40 volte rispetto alla fascia di età 20-44, per non parlare delle complicanze che l’età avanzata aggiunge al tumore.

Per questo motivo i pazienti più anziani dovrebbero godere di maggiore attenzione durante le diagnosi e le terapie, cosa che però non avviene nel nostro Paese. L’allarme è lanciato dal Presidente di Fondazione Insieme Contro il Cancro, professor Francesco Congnetti: “Gli anziani sono in forte aumento nel nostro Paese e si ammalano di più di cancro. Devono essere sottoposti agli stessi sistemi di prevenzione, diagnosi e cura rispetto ai cittadini più giovani ed invece nel nostro Paese sono fortemente discriminati rispetto alla malattia cancro.”

Sfondo del dibattito è stato l’evento Cosmosenior 2019, la prima fiera dedicata agli over65, organizzata da Senior Italia Federanziani a Rimini.

Recenti