News

Vaccini: ISS: “Italia bomba a orologeria, immunizzare anche adulti”

Roma, 10 ottobre 2018 – “Bisogna ricordare che mai come in questo momento è importante la vaccinazione: da questo punto di vista l’Italia è una ‘bomba a orologeria’ perché sono centinaia di migliaia le persone suscettibili a malattie infettive. Nel 1999 fu abolito il certificato per l’iscrizione a scuola e quindi oggi abbiamo adolescenti, adulti e anziani a rischio. Andrebbero vaccinate anche queste categorie, oggi sprovviste di protezione”. E’ quanto ha dichiarato ieri, a margine di un convegno, Walter Ricciardi, membro dell’Executive Board dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. “Il ruolo dell’Italia nella lotta per difendere la salute globale – ha evidenziato – è importante perché il nostro Paese è al centro a livello geografico, in un mondo in cui oggi la mobilità è ai livelli più alti da quando esiste l’uomo. Sono problemi che vanno governati, perché queste migrazioni portano potenzialmente anche problemi di salute. Ma l’Italia è importante oltre che geograficamente anche scientificamente, perché ha esperienze, ricercatori e attività da sfruttare al meglio in questa lotta”. Secondo Ricciardi le sfide più importanti sono “le malattie infettive, che sono quelle che più rapidamente si diffondono con i movimenti dei popoli: è importantissimo proteggere la popolazione italiana, e questo lo si fa proteggendo la popolazione mondiale. Ancora, c’è il problema del cambiamento climatico: oggi la situazione è drammatica, non abbiamo più di 20 anni, una o due generazioni, per agire. Infine, le malattie croniche: diabete, sovrappeso e obesità causate anche dall’alimentazione sbagliata stanno diventando problemi gravissimi anche nei Paesi a basso reddito”.